Ti trovi qui: Home » Utenze » Tasse e tariffe » Multe non pagate

Multe non pagate

Multe non pagate
In Italia quello delle multe non pagate è un problema reale e piuttosto serio, ma per fare le dovute distinzioni è necessario parlare di quando le multe non sono legittime.
Può capitare infatti che che per una serie di motivi da accertare la multa presenti dei vizi di forma, nel nome del conducente, nella data, nell'individuazione della targa del veicolo e talvolta anche nei tempi di notifica.
Spesso non sapendo come muoversi molti cittadini rimangono invischiati nella fase successiva alla notifica, ritrovandosi di fatto con una multa non pagata.
Com'è risaputo non pagare una multa comporta delle sanzioni aggiuntive, e per non rischiare di incappare in una penale su una contravvenzione non legittima occorre premunirsi e conoscere i propri diritti e il modo migliore per procedere.

Per prima cosa occorre leggere attentamente la multa in ogni sua parte e controllare la correttezza dei dati del verbale. Se questi sono palesemente sbagliati in elementi quali l'identità del proprietario dell'auto (che può essere confuso con il vecchio proprietario di un veicolo in corso di passaggio di proprietà), targa, data e ora nonché luogo della contravvenzione risulterà subito evidente la possibilità fondata di presentare un ricorso alle autorità competenti.

In alcuni casi, però, individuare correttamente il vizio di forma nella multa può essere un po' più complicato. In una breve panoramica dei casi principali delle principali irregolarità:
  • Strisce blu non a norma: le aree di sosta a pagamento devono essere ben segnalate e riconoscibili, non devono ostacolare il traffico e devono avere nelle vicinanze delle aree di sosta con parcheggio gratuito. Se siete in dubbio su uno di questi elementi è opportuno fare qualche accertamento, poiché il verbale potrebbe non essere valido.
  • Parcometro non funzionante: se ricevete una multa perché il parcometro vicino al vostro parcheggio era guasto e non erano disponibili altri dispositivi nelle vicinanze, ricordatevi di segnalare il malfunzionamento. Se questa procedura è stata effettuata regolarmente la multa dovrà esservi rimborsata per legge.
  • Rimozione in assenza di contravvenzione: anche questa evenienza, naturalmente soggetta all'errore umano, può capitare. Se ritenete di non aver contravvenuto in alcun modo (se la vostra auto, per esempio, non era in divieto di sosta) assicuratevi di procurarvi delle prove fotografiche dell'accaduto.
  • Autovelox non regolamentari: se le apparecchiature non sono omologate, correttamente segnalate oppure situate in luoghi pericolosi per la sosta, come nei casi in cui fermarsi per un controllo possa compromettere seriamente la sicurezza degli altri automobilisti, procuratevi prove da allegare alla contestazione.