Ti trovi qui: Home » Utenze » Telefono e Internet » Tariffe estero

Tariffe estero

Tariffe estero
[spaLe n=testo-grassetto]tariffe estero[/span], quando si parla di telefonia, vengono regolate dalle nome Ue sul roaming a tariffa nazionale (roam like at home) e consentono di utilizzare il cellulare in qualsiasi paese dell’Unione Europea senza dover pagare tariffe aggiuntive di roaming.

Le norme sulle tariffe estere vengono applicate alle chiamate su cellulari e fissi, all’invio di messaggi di testo e all’uso dei servizi dati per navigare. Si potrà quindi viaggiare senza alcun problema per tutti i paesi Ue utilizzando il proprio telefono proprio come a casa, in quanto si pagherà lo stesso prezzo che verrebbe applicato nel proprio paese.

Le tariffe estero variano quindi da operatore a operatore e gli utenti vedranno addebitarsi il consumo in roaming dai volumi del proprio piano tariffario nazionale.

Inoltre, chi avesse un contratto con operatore di telefonia mobile con servizi di roaming inclusi, deve sapere che sarà automaticamente considerato un contratto con roaming a tariffa nazionale. Tutti i nuovi contratti di telefonia mobile per quel che riguarda le tariffe estero dovranno applicare la tariffa nazionale.

Chiaramente, le tariffe telefoniche per l'estero non riguardano quelli che intendono trasferirsi all’estero in pianta stabile, ma solamente quelli che vogliono fare dei brevi viaggi nel corso dell’anno per motivi di lavoro, studio o vacanza.

La condizione per usufruire delle tariffe estero e del roaming a tariffa nazionale quando si viaggia nei paesi Ue è utilizzare il proprio cellulare più nel proprio paese che all’estero. In caso contrario, se un utente utilizzasse il suo cellulare all’estero in modo permanente, l’operatore si riserverà di applicare delle tariffe aggiuntive.

L’operatore ha 4 mesi di tempo per monitorare e verificare l’attività di roaming dell’utente. Trascorso questo periodo, potrà quindi stabilire se l’utente ha trascorso più tempo all’estero e nel caso contattarlo per chiedere di chiarire la situazione.

Dopo 14 giorni l’operatore si riserverà di applicare un sovrapprezzo di 3,2 centesimi al minuto per ogni chiamata vocale effettuata, 1 centesimo per ogni Sms, 7,70 euro per Gb di dati.

Gli operatori di telefonia rendono pubbliche le norme di politica dell’uso corretto per le tariffe estero così da garantire l’accesso a tutti i clienti ai benefici delle norme sul roaming a tariffa nazionale all’interno dei paesi Ue.

Quando si parla di tariffe estero, bisogna anche ricordare che non sono previste restrizioni sui volumi per chiamate vocali e sms, ma ne esistono per quanto riguarda l’uso dei dati, che dipendono dal tipo di contratto.

In ogni caso, l’operatore telefonico è tenuto a fornire informazioni chiare e dettagliate sul monte dati disponibile per le tariffe estero. In questo modo, l’utente potrà sapere esattamente l’ammontare del sovrapprezzo, che non potrà comunque superare i massimali previsti